Mariano Bellarosa

Leben und Arbeit/biography

Mariano Bellarosa was born in 1956 in Montù Beccaria, Pavia, Italy. He lives and works in San Donato Milanese, Milan, Italy.

In the late 1970s he graduated from the Art Institute and began a search within music and visual arts that, in the 1980s, led him to working with the group Cloudy Doll. Together they organized interactive concerts, installations and performances.

As independent multimedia artist he has chosen the freedom of the underground and spaces of everyday life.

His work is documented in many solo and group exhibitions. He joined the Mail Art Network in 2000. His plan for the future is to draw everythings that‘s possible to draw.


Mariano Bellarosa wurde 1956 in Montù Beccaria, Pavia, geboren. Er lebt und arbeitet in San Donato Milanese bei Mailand.

In den späten 1970er Jahren schloss er das Studium am Art Institute ab und begann nach seinem Ausdruck in den Bereichen Musik und bildender Kunst zu suchen. Das führte ihn in den 1980er Jahren zur Zusammenarbeit mit der Gruppe Cloudy Doll. Gemeinsam organisierten sie interaktiven Konzerte, Installationen und Performances.

Als unabhängiger Multimedia-Künstler wählte er die Freiheit des Untergrunds und Räume des alltäglichen Lebens.

Seine Arbeiten wurde in vielen Einzel- und Gruppenausstellungen gezeigt. Im Jahre 2000 schloss er sich dem Mail Art-Netzwerk an. Seine Zukunftspläne sind, alles zu zeichnen, was möglich ist.


Marino Bellarosa è nato nel 1956 a Montù Beccaria, Pavia, Italia. Vive e lavora San Donato Milanese, Milano, Italia.

Alla fine degli anni settanta consegue il diploma all’Istituto d’Arte e inizia un percorso di ricerca all’interno della musica e delle arti visive che lo porta, negli anni ‘80, a collaborare con il gruppo Cloudy Doll ed alla realizzazione di concerti interattivi, installazioni e performance.

Artista indipendente e multimediale ha scelto la libertà dell’underground e dell’alternatività. Il segno diventa il mezzo espressivo più adatto per questo genere di comunicazione che vede nella dimensione aperta il luogo dove negare la quotidianità ed affermarne una di nuova.

Il suo percorso è documentato da numerose mostre sia personali che collettive. Entra nel network della Mailart  nel 2000. Progetti futuri: disegnare tutto il disegnabile.

Ausgewählte Arbeiten/selected works

This slideshow requires JavaScript.

Literatur (Auswahl)/literature (selection)

  • Da Lio, Giancarlo & Tiziana Baracchi (a cura di): World Pavilion,  2009, Venezia, Italy.
  • Da Lio, Giancarlo & Tiziana Baracchi (a cura di): ARTBAHNKREUZ a cura di Giancarlo Da Lio e Tiziana Baracchi, 2009, Venezia, Italy.
  • Da Lio, Giancarlo & Tiziana Baracchi (a cura di): Mailart Galaxy, a cura di Giancarlo Da Lio e Tiziana Baracchi, 2010, Venezia, Italy.
  • Truglia, Tito (a cura di): Farepoesia, 2010, Pavia, Italy.

Links

Author: Mail Artists' Index

Mail Artists' Index Biographies, works and links concerning important Mail Artists. – Biografien, Arbeiten und Links bedeutender Mail Art Künstler. Mail Art | Mail Artists | Postkunst

One thought on “Mariano Bellarosa”

  1. The german editor Wohlrab in Berlin offered a list of persons with love for e-mail-ART. Your name (Bellarosa) and your online-performance attracted me. Your way to give expression, keen and ‘on the edge’, of DAY and END, I like it. Your works have magic effects. There is power und an almost cruel presentation of that what (we may forget the surface) works under the skin.
    In your Art I see some connections what have Andrea Tippel and Casandra Podescu created.
    Once upon a time i learned Italian. I have been the lonely pupil of the Laureata, Uni Palermo. My way to say things you may see reading this old postcard. Today my Italian is oxidered.
    Thanks to you idealism, Mariano!
    *
    Hallo OLIVIA! Sono il Tedesco in cerca di Torquato Tasso. Brodsky (premio Nobel) ha detto: Se c’è un poeta dietro sette porte, sarà fiutato subito da un secondo poeta. Ringraziarla in italiono è neve fresca per me. I casi della vita sono tanti. La sala di lettura: servizio particolare! Grazie! Ecco di che cosa sono contento. Quei raggi infrarossi della simpatîa applicata …. Ma no ho voluto parlare con le mani a Lei. “Come si dice: ‘le donne pavane'”? Lei: “padovane”! WF: Ci sono anche donne “pavane”, ballando “a pavana” con tutte le regole. Ecco fatto, un atterraggio di fortuna. Mi hanno detto: non resti indietro, Guglielmo Fink, conversando su argomenti di poca importanza. Sarebbe meglio comunicare. Scambiare pensieri in tono cordiale di argomenti elevati. Caso fortuito: consonanza della conversazione. Per conto mio, sono ben arrivato ad Amburgo. Adesso, con furore poetico, scrivo un testo sul tema La Padova magica. Vorrei fra poco spedire una lettera col mio poemetto titolato LE DONNE PADOVANE a Lei, ma mi manca l’ indirizzo. Prego, lo scriva. No deve fare mai una donna di Padova la spiritosa. Sono talenti connaturati. Saluti di consonanza di distanza: Sono uno dei lumi nordici – [ “l’aurora boreale” forse ] Tanti auguri, Guillermo Fink, Amburgo
    – (Uffiziale della sala di lettura, c/o Università di Padova, Facoltà di Lettere, Palazzo Malduro, I-35121 Padova.- )

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s